Ago 222007
 

Il mio

Spesso ripeto sottovoce
che si deve vivere di solo
quando mi sono rimasti pochi giorni.
Quello che e’ passato
e’ come se non ci fosse mai stato.
Il passato e’ un laccio che
stringe la gola alla mia mente
e toglie energie per affrontare il mio presente.
Il passato e’ solo
di chi non ha vissuto.
Quello che ho già visto
non conta più niente.
Il passato ed il
non sono realtà ma solo effimere illusioni.
Devo liberarmi del
e vivere il presente giacche’ non esiste altro tempo
che questo meraviglioso istante.

Alda Merini

Tutto ciò che leggi qui dentro è una libera rielaborazioni di vissuti, sogni e immaginati. Non rispecchia necessariamente la mia realtà. Se chi legge presume di interpretare la mia vera persona sbaglia. Se chi legge presume che tutto sia inventato sbaglia parimenti. Se tu che leggi mi conosci, leggimi come leggeresti uno scrittore sconosciuto e non chiederti altro di diverso di ciò che chiederesti di questo.
Visite: 980

  Nessuna risposta a “Il mio passato”

  1. mah…. io trovo molto più ricco vivere intrecciando presente con passato e futuro.
    Meglio soffrirne un po’ ma non perdere la continuità della linea…

  2. penso che il passato sia un fardello da portare perche’ se si ricordano le cose belle si sente nostalgia e le cose brutte sono pugni ,il futuro a me fa paura perche’ c’e’ un x ..quindi vado meglio nel presente,a volte credo e penso che non e’ mai esistito nessun passato ….

  3. Il presente è solo il frutto di ciò che è passato e il futuro frutto del passato e del presente.
    Non si possono slegare

Lascia un commento!

© Staipa's Blog: esercizi di stile, poesia o urla. Grafica sviluppata da Marika Petrizzelli
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: