Apr 022007
 

Oggi scrivo di me, di te, di parole sparse, arse, rintocchi di campana che suonano nella testa. Il tempo che corre, corre, corre, il tempo che va. Va indietro. Io vado avanti. Mi passano giorni, settimane, mesi. Passa il tempo e se ne va. Shine on your crazy diamond, lo scintillio dei tuoi . La luce che in qualche modo inaspettatamente illumina i del dando ad esso valore in relazione a ciò che ha portato. Ed ha portato a futuri che non lo riguardano, ha portato a me, a ciò che sono ora. Alla tua immagine riflessa nello specchietto mentre imiti, rappresenti, ma non ricordi chi non sei. E guardo le ore correre, un altro giorno andato, guardo il calendario, è su gennaio, son corsi tre mesi dall’ultima volta che l’ho guardato? La luna è piena. Questa notte. Piena di ricordi, di silenzi, di aspettative per un che è davanti a me, imminente, quasi dietro oramai. Ed ancora , e . “La è un sogno, fanne realtà”. Quante volte ho ripetuto questa frase in questi mesi? Quanti sono cresciuti, divenuti sempre più prossimi alla realtà? Vado, ancora avanti, vorrei rallentare il tempo per vivere più a pieno i momenti, vorrei accelerarli per vedere vivi i miei , vorrei, vorrei, vorrei sfiorare ciò che non ho sfiorato nelle immagini nate dalla mia mente.

Tutto ciò che leggi qui dentro è una libera rielaborazioni di vissuti, sogni e immaginati. Non rispecchia necessariamente la mia realtà. Se chi legge presume di interpretare la mia vera persona sbaglia. Se chi legge presume che tutto sia inventato sbaglia parimenti. Se tu che leggi mi conosci, leggimi come leggeresti uno scrittore sconosciuto e non chiederti altro di diverso di ciò che chiederesti di questo.
Visite: 732

  Nessuna risposta a “Shine on your crazy diamond”

  1. Splendido come sempre, Stefano. Solo… una riflessione sul tempo. Il presente. Goditelo, senza pensare di poterlo rallentare o accellerare. Goditelo, perché èparte prima della tua vita. Goditelo, perché è dato dal tuo passato, e, nell’attimo di futuro che gli è proprio, diventerà immediatamente parte del tuo passato.
    Goditelo, Ste’.
    Bacio grande.

    Marikesicapiscedasola.

Lascia un commento!

© Staipa's Blog: esercizi di stile, poesia o urla. Grafica sviluppata da Marika Petrizzelli
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: