Apr 042007
 
Spesso i sogni più belli, quelli in cui speri di più sono i primi a crollare, a spezzarsi, a dissolversi come vapore nell’atmosfera della realtà.
Nella chiarezza.
La chiarezza è tra l’altro dote stupenda in mano a poche delle persone che temono di far del male.
Il più delle persone che lo temono rinchiudono la chiarezza sotto un velo grigio di dolcezza insicura che non dice, alcune invece sanno quanto essa sia semplice purezza.
Ma la vita resta piena di sogni da realizzare.
Piena di vita.
Mille sogni da rincorrere, nessuno come quello abbandonato, mai.
Migliori? Peggiori? No. Diversi.
Poi però il tempo passa, passa, passa. I sogni cambiano.
I sogni credibili restano meno e per compensare diventano più forti, più vissuti, ti entrano dentro con forza maggiore.
La vita resta un sogno e resta il bisogno di farne realtà.
Però alcuni sogni, più o meno forti, più o meno crescenti o calanti talvolta durano anni, toccano decenni.
E li attraversano. Incolumi. E pur sempre palesemente irrealizzabili.
Sono strani i sogni, sono strani molti sogni. Strani.
Come un vuoto, un buco nero nel cuore in cui la realtà collassa.
Non smetterò di sognare.
Tutto ciò che leggi qui dentro è una libera rielaborazioni di vissuti, sogni e immaginati. Non rispecchia necessariamente la mia realtà. Se chi legge presume di interpretare la mia vera persona sbaglia. Se chi legge presume che tutto sia inventato sbaglia parimenti. Se tu che leggi mi conosci, leggimi come leggeresti uno scrittore sconosciuto e non chiederti altro di diverso di ciò che chiederesti di questo.

  Nessuna risposta a “Sogni”

  1. Amor, ch’al cor gentil ratto s’apprende
    prese costui de la bella persona
    che mi fu tolta; e ‘l modo ancor m’offende.
    **Amor ch’a nullo amato amar perdona,
    mi prese del costui piacer sì forte,
    che, come vedi, ancor non m’abbandona.**

Lascia un commento!

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

© Staipa's Blog: esercizi di stile, poesia o urla. Privacy Policy Grafica sviluppata da Marika Petrizzelli
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: