Staipa’s Blog

Il Blog di Stefano Giolo

"La magia di Escher" a Verona: Palazzo Forti

Tempo di lettura 1 minuto

Dal 30 gennaio al 29 marzo 2009 Palazzo Forti ospita la mostra “La magia di Escher”
La Galleria d’Arte Moderna Palazzo Forti apre la stagione espositiva del nuovo anno con diversi appuntamenti.
A partire da venerdì 30 gennaio Palazzo Forti ospita, fino al 29 marzo 2009,  la mostra La magia di Escher, a cura di Federico Giudiceandrea,  dedicata a Maurits Cornelius Escher, l’artista olandese, morto nel 1972, noto per le sue straordinarie opere costruite sull’illusione e sull’immaginazione sviluppate attorno al ragionamento matematico. Litografie, incisioni e disegni vedono quasi sempre protagoniste costruzioni dalla prospettiva vertiginosa, scale ripide senza una fine, scenografie di mondi impossibili che tanto ricordano la pittura fiamminga che Escher amava.
La rassegna si inserisce nell’ambito di Infinita…mente, il festival dedicato ai temi dell’intelligenza artificiale e delle neuroscienze, ideato dall’Università di Verona in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Verona e il consorzio Verona Tuttintorno.


Le opere della collezione permanente della Galleria, attualmente esposte al piano terra, nel percorso dal titolo ConfinInfranti, ideato da Patrizia Nuzzo, vanno ad occupare gli spazi del piano nobile. Video, installazioni, fotografie, sculture e dipinti degli artisti più contemporanei quali Debora Hirsch, Sara Rossi, Davide Coltro, Diango Hernandez, Botto & Bruno e molti altri entrano in relazione con le antiche sale affrescate, con gli specchi barocchi e i trompe l’oeil ottocenteschi, assumendo così inediti ed originali significati. Lo spettatore è invitato ad un approccio sempre differente, aperto e ricettivo nei riguardi del mondo che gli artisti evocano, vivendo un’esperienza insieme empatica e conoscitiva.

fonte

Disclaimer

Tutto ciò che leggi qui dentro è una libera rielaborazioni di vissuti, sogni e immaginati. Non rispecchia necessariamente la mia realtà. Se chi legge presume di interpretare la mia vera persona sbaglia. Se chi legge presume che tutto sia inventato sbaglia parimenti. Se tu che leggi mi conosci, leggimi come leggeresti uno scrittore sconosciuto e non chiederti altro di diverso di ciò che chiederesti di questo.

0 thoughts on “"La magia di Escher" a Verona: Palazzo Forti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll Up

Questo sito usa cookies per fornirti la migliore esperienza. Se sei d'accordo clicca sul tasto 'Accetta cookies', altrimenti controlla la privacy cookies policy e scegli nel dettaglio.

Impostazioni Cookie

Di seguito puoi scegliere quale tipo di cookie consentire su questo sito Web. Fai clic sul pulsante "Salva impostazioni cookie" per applicare la tua scelta.

FunctionalOur website uses functional cookies. These cookies are necessary to let our website work.

AnalyticalOur website uses analytical cookies to make it possible to analyze our website and optimize for the purpose of a.o. the usability.

Social mediaOur website places social media cookies to show you 3rd party content like YouTube and FaceBook. These cookies may track your personal data.

AdvertisingOur website places advertising cookies to show you 3rd party advertisements based on your interests. These cookies may track your personal data.

OtherOur website places 3rd party cookies from other 3rd party services which aren't Analytical, Social media or Advertising.