Staipa’s Blog

Il Blog di Stefano Giolo, divulgazione informatica, uso consapevole tecnologia, e fatti miei

Articoli recenti

Giornata internazionale della tolleranza

il 16 novembre è la giornata internazionale della tolleranza, un tema importante ma ho sempre l’impressione che sia anche la parola sbagliata. 1. La capacità, la disposizione a tollerare, e il fatto stesso di tollerare, senza ricevere danno, qualche cosa che in sé sia o potrebbe essere spiacevole, dannosa, mal sopportata 2. Il fatto di tollerare, nel senso di consentire o ammettere che qualche cosa esista, sia fatta, avvenga 3. Tempo d’indugio consentito, rispetto alla data o al momento fissati, perché un determinato atto abbia inizio o compimento Fonte: https://www.treccani.it/vocabolario/tolleranza/ Credo che ilContinua a leggere…Giornata internazionale della tolleranza

Deepfake ai colloqui di lavoro

Sono passati pochi giorni da quando ho cambiato lavoro, tra le varie caratteristiche del mio nuovo lavoro una è il full remote, ossia la possibilità di lavorare sempre e solo da remoto, da casa o da qualunque luogo in cui mi trovi. In questi mesi, prima del cambio, ho fatto parecchi colloqui sia presso l’azienda dove lavoro ora che presso altre aziende molte delle quali mi avrebbero fatto lavorare in full remote. Tutti i colloqui sono stati in remoto. Si tratta essenzialmente del futuro, che piaccia o no. Ma traContinua a leggere…Deepfake ai colloqui di lavoro

Il registro delle opposizioni non funziona come dovrebbe

In un recente articolo ho parlato del registro delle opposizioni e della nuova funzione che tutti (anche quelli che non lo sapevano) aspettavano: la possibilità di non ricevere più chiamate telefoniche da call center anche sui telefoni cellulari e non solamente sui telefoni fissi iscritti al registro telefonico. Ebbene a quanto pare dopo qualche mese dall’uscita di questo nuovo sistema è facile dire che c’è qualche problema. Molti utenti lamentano che le chiamate non siano affatto calate e che il registro delle opposizioni non funziona come dovrebbe. Nell’articolo avevo datoContinua a leggere…Il registro delle opposizioni non funziona come dovrebbe

Danzare nella tempesta

La Pandemia ci ha costretti a cercare di capire alcuni concetti sul nostro corpo legati alla possibilità di prendere malattie, di rendersi immuni da malattie, o del perché qualcuno si ammali, qualcuno no, qualcuno abbia forme gravi di una malattia altri meno. Che cos’è che entra in gioco in queste situazioni? Si tratta del nostro sistema immunitario. Ed è il nostro sistema immunitario che in caso di infezioni come quella del covid a proteggerci o ad ucciderci, non il virus stesso. Non parla solo di questo “Danzare nella tempesta” diContinua a leggere…Danzare nella tempesta

Samantha Cristoforetti vive sempre insieme ai suoi capelli

Nelle scorse settimane c’è stata una polemica su Samantha Cristoforetti e il modo in cui avrebbe portato i capelli durante un video di presentazione sulla Stazione Spaziale Internazionale. Immagino molti di quelli che stanno leggendo questo articolo l’abbiano sentita anche solo di passaggio. Spero che ognuna delle persone che stanno leggendo questo articolo, sì, tu, parlo con te, si sia mortalmente annoiato di sentirne parlare ma sia stato attratto dal contrasto e l’assonanza tra il titolo e l’immagine in evidenza. Per ovvi motivi non parlerò dei capelli di Samantha CristoforettiContinua a leggere…Samantha Cristoforetti vive sempre insieme ai suoi capelli

Sicurezza online, censura? Genitori indagati per abuso sui minori.

La sicurezza online è un problema. Non nel senso che ci sia semplicemente un grave problema nella gestione della sicurezza ma nel senso che risolvere i problemi della sicurezza in rete è di per sé un problema forse insormontabile. Da parte di chi parla facile e si indigna spiegando agli altri cosa dovrebbero fare si dice sempre che i gestori dei servizi online dovrebbero prendersi l’onere di fare i controlli necessari per non far proliferare le fake news, la violenza, l‘illegalità e al contempo proteggere la privacy. Facile, no? BastaContinua a leggere…Sicurezza online, censura? Genitori indagati per abuso sui minori.

Salute Mentale

Giornata mondiale della salute mentale

Il 10 ottobre, dal 1992, è un giorno riconosciuto a livello internazionale per sensibilizzare le persone riguardo alla salute mentale. Sono molte ancora le persone che considerano non malattie, le malattie mentali, che sull’argomento hanno poco altro da dire se non “non pensarci”, o “vai dallo psicologo? Vuol dire che sei matto?”. In qualche modo è naturale, sono spesso malattie poco visibili dall’esterno, è più facile considerare malattia qualcosa che fa venire bozzi sulla pelle, la febbre o reazioni del corpo visibili ma molte delle persone che ci circondano hanno invece problemiContinua a leggere…Giornata mondiale della salute mentale

Un tesoro al piano Terra.

La geologia è spesso considerata una materia noiosa. Spaccare quattro sassi, guardare come sono fatti, magari leccarli per sentirne la presenza di sali o altre sostanze. Girare con un martelletto su per le montagne e batterlo qua e là. Eppure, la geologia non è affatto questo. La geologia è tentare di prevedere i terremoti, è capire dove costruire un ponte o una centrale nucleare minimizzando i rischi, è saper cercare un giacimento prima di mettersi a scavare per niente, è capire perché lì c’è una montagna e là un lago,Continua a leggere…Un tesoro al piano Terra.

Conoscenza

Giornata internazionale per l’accesso universale alle informazioni

Nell’ottobre 2019 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha proclamato il 28 settembre Giornata internazionale per l’accesso universale alle informazioni (IDUAI). Perché non è così scontato chele informazioni siano facilmente e completamente fruibili alle persone. Perché alcune nazioni bloccano l’accesso, perché alcune popolazioni non hanno la possibilità economica, perché alcune persone non hanno la capacità cognitiva o tecnica. Anche nella nostra nazione la libertà di stampa non è ai massimi mondiali (https://it.wikipedia.org/wiki/Indice_della_libert%C3%A0_di_stampa) e il nostro livello di alfabetizzazione (https://short.staipa.it/i4m3r) non aiuta alla capacità media di discernere tra informazioni e Fake News (https://short.staipa.it/fake). L’informazione eContinua a leggere…Giornata internazionale per l’accesso universale alle informazioni

Come scoprire se ti stanno spiando lo smartphone

Esistono moltissime applicazioni per spiare una persona attraverso il suo smartphone. L’uso in sé non è necessariamente illegale, in genere vengono vendute come applicazioni per il controllo dei minori ma nulla impedisce che un partner geloso o qualche malintenzionato sia interessato a controllarci. Tutto sommato però non è così difficile scoprirlo. Il presupposto da cui voglio partire è che il telefono sia un telefono Android originale e non ne sia stato fatto il root. Il root è una operazione relativamente complessa che permette di sbloccare funzioni pressoché infinite e quindiContinua a leggere…Come scoprire se ti stanno spiando lo smartphone

peace sign banner covered in flowers

Giornata internazionale della pace

Il 21 settembre è la Giornata internazionale della pace, istituita il 30 novembre 1981 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite tramite la risoluzione 36/67. Non è una giornata stupida, è una giornata in cui è bene ricordarsi che la pace non è per sempre e non è scontata. Dal 1945, solo in paesi europei, ci sono state moltissime guerre o partecipazioni a guerre, l’Italia stessa ha partecipato a tra le 6 e le 10 guerre. Ci sono state guerre combattute ai nostri confini e poco lontano. Abbiamo rischiato che qualche conflitto si allargasse alContinua a leggere…Giornata internazionale della pace

Cospirazione

Tutto quello che vediamo sui social è un grande complotto

Quante volte capita di sentire affermazioni di questo genere? Persone convinte che su Facebook o sugli altri social tutto sia controllato, che ci obblighino a vedere cose che decidono loro, che ci nascondano le cose che loro non vogliono che vediamo, che insomma sia tutto controllato dall’alto? Beh, è vero ed è pure piuttosto ovvio. Non siamo in una piazza pubblica ma nella gigantesca casa di qualcuno. Chi di noi avendo creato una struttura così gigantesca e piena di utenti la lascerebbe senza controllo alcuno e non approfitterebbe, almeno unContinua a leggere…Tutto quello che vediamo sui social è un grande complotto