Staipa’s Blog

Il Blog di Stefano Giolo

“La tournée” di Marco Fasoli

Tempo di lettura 2 minuti

In questi giorni mi è capitato di leggere “La tournée” di Marco Fasoli. Per me è un libro “strano”, per quello che sono i miei ricordi, non per il suo contenuto.
Ho conosciuto Marco tanti anni fa quando frequentavo la parrocchia. Era quello là che prendeva in mano uno strumento e sapeva suonarlo meglio di chiunque. Nella mia testa era in grado di suonare qualunque strumento al mondo, e per la prima volta tra le sue mani avevo sentito suonare una chitarra “come se fossero in due a suonare”. Di certo l’ho visto suonare divinamente la chitarra, l’organo e il suo violino.
Ero piccolo e dovevo io stesso ancora prendere in mano uno strumento musicale e così sono cresciuto con il mito di questo personaggio. Ricordo di averlo visto diverse volte laggiù nella fossa dei musicisti in Arena a suonare il violino durante l’opera. Elegante e perfetto nel suo smoking mentre suonava ed estremamente casual appena uscito. Credo avesse una Fiat 126 fino a pochi anni fa, ma su questo potrei sbagliare.
Io, fiero possessore di Fiat 500, abitualmente casual, speranzoso musicista in erba ho continuato a viverlo come mito di adolescenza fino poi a perderlo di vista, se non appunto quando andavo a vedere l’opera. L’ho sempre cercato nella fossa indicandolo a chi mi stava accanto: “lo vedi quello là col violino? Io lo conosco, lo vedevo suonare quando ero piccolo!”
Lui non lo sa neppure, lo sta leggendo ora.
Ed è così che anni dopo l’ho ritrovato su Facebook ed ho iniziato a seguirlo.
Poi ha pubblicato un libro: La tournée (https://www.ibs.it/tournee-libro-marco-fasoli/e/9788863490640).
L’ho letto con piacere perché si vede che è un pezzo di lui, una storia che forse non racconta di lui ma ti fa entrare in un mondo come il suo, di timidezza e forza. Perché anche quando si sente timido, uno che va a suonare in Arena, uno che suona davanti a un pubblico in qualche modo forte deve esserlo.
Il libro insegna in qualche modo questo. Insegna a seguire i grandi sogni, ma quelli giusti, non quelli che le persone si aspettano da te. Insegna a scegliere i valori, ad aspettare, ad agire.
Un libro piccolo, semplice, ma a suo modo efficace.
Sono stato contento di leggerlo, anche se poi musicista vero non lo sono mai diventato.
Grazie.

Disclaimer

Tutto ciò che leggi qui dentro è una libera rielaborazioni di vissuti, sogni e immaginati. Non rispecchia necessariamente la mia realtà. Se chi legge presume di interpretare la mia vera persona sbaglia. Se chi legge presume che tutto sia inventato sbaglia parimenti. Se tu che leggi mi conosci, leggimi come leggeresti uno scrittore sconosciuto e non chiederti altro di diverso di ciò che chiederesti di questo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll Up

Questo sito usa cookies per fornirti la migliore esperienza. Se sei d'accordo clicca sul tasto 'Accetta cookies', altrimenti controlla la privacy cookies policy e scegli nel dettaglio.

Impostazioni Cookie

Di seguito puoi scegliere quale tipo di cookie consentire su questo sito Web. Fai clic sul pulsante "Salva impostazioni cookie" per applicare la tua scelta.

FunctionalOur website uses functional cookies. These cookies are necessary to let our website work.

AnalyticalOur website uses analytical cookies to make it possible to analyze our website and optimize for the purpose of a.o. the usability.

Social mediaOur website places social media cookies to show you 3rd party content like YouTube and FaceBook. These cookies may track your personal data.

AdvertisingOur website places advertising cookies to show you 3rd party advertisements based on your interests. These cookies may track your personal data.

OtherOur website places 3rd party cookies from other 3rd party services which aren't Analytical, Social media or Advertising.