Staipa’s Blog

Il Blog di Stefano Giolo

“La tournée” di Marco Fasoli

Tempo di lettura 2 minuti

In questi giorni mi è capitato di leggere “La tournée” di Marco Fasoli. Per me è un libro “strano”, per quello che sono i miei ricordi, non per il suo contenuto.
Ho conosciuto Marco tanti anni fa quando frequentavo la parrocchia. Era quello là che prendeva in mano uno strumento e sapeva suonarlo meglio di chiunque. Nella mia testa era in grado di suonare qualunque strumento al mondo, e per la prima volta tra le sue mani avevo sentito suonare una chitarra “come se fossero in due a suonare”. Di certo l’ho visto suonare divinamente la chitarra, l’organo e il suo violino.
Ero piccolo e dovevo io stesso ancora prendere in mano uno strumento musicale e così sono cresciuto con il mito di questo personaggio. Ricordo di averlo visto diverse volte laggiù nella fossa dei musicisti in Arena a suonare il violino durante l’opera. Elegante e perfetto nel suo smoking mentre suonava ed estremamente casual appena uscito. Credo avesse una Fiat 126 fino a pochi anni fa, ma su questo potrei sbagliare.
Io, fiero possessore di Fiat 500, abitualmente casual, speranzoso musicista in erba ho continuato a viverlo come mito di adolescenza fino poi a perderlo di vista, se non appunto quando andavo a vedere l’opera. L’ho sempre cercato nella fossa indicandolo a chi mi stava accanto: “lo vedi quello là col violino? Io lo conosco, lo vedevo suonare quando ero piccolo!”
Lui non lo sa neppure, lo sta leggendo ora.
Ed è così che anni dopo l’ho ritrovato su Facebook ed ho iniziato a seguirlo.
Poi ha pubblicato un libro: La tournée (https://www.ibs.it/tournee-libro-marco-fasoli/e/9788863490640).
L’ho letto con piacere perché si vede che è un pezzo di lui, una storia che forse non racconta di lui ma ti fa entrare in un mondo come il suo, di timidezza e forza. Perché anche quando si sente timido, uno che va a suonare in Arena, uno che suona davanti a un pubblico in qualche modo forte deve esserlo.
Il libro insegna in qualche modo questo. Insegna a seguire i grandi sogni, ma quelli giusti, non quelli che le persone si aspettano da te. Insegna a scegliere i valori, ad aspettare, ad agire.
Un libro piccolo, semplice, ma a suo modo efficace.
Sono stato contento di leggerlo, anche se poi musicista vero non lo sono mai diventato.
Grazie.


Conferenze

Sono disponibile per l'organizzazione di conferenze su Uso consapevole delle tecnologie, e su Come riconoscere le Fake News, o altri temi analoghi. Potete contattarmi attraverso i miei contatti su questo sito. Le conferenze possono essere declinate per formazione per adolescenti, formazione per genitori o formazione per insegnanti. Potete visitare l'apposita pagina Conferenze e Corsi per maggiori informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.