Staipa’s Blog

Esercizi di stile, poesie o urla.

Non era previsto

Come descrivere l’esplosione di un cervello, i pezzi di pensieri esplosi sparsi attorno a pezzi interi a mescolarsi formando forme nuove?
Come descrivere l’esplosione di un cervello senza immaginarne un colpo di pistola o di fucile?
Come descrivere l’esplosione di un cervello che però non sia cruenta, né dolorosa, dolce piuttosto o spiazzante anche se improvvisa, i pezzi di pensieri esplosi sparsi attorno a pezzi interi a mescolarsi formando forme nuove?
Come descrivere?
Niente altro che la sospensione dell’incredulità.

Disclaimer

Tutto ciò che leggi qui dentro è una libera rielaborazioni di vissuti, sogni e immaginati. Non rispecchia necessariamente la mia realtà. Se chi legge presume di interpretare la mia vera persona sbaglia. Se chi legge presume che tutto sia inventato sbaglia parimenti. Se tu che leggi mi conosci, leggimi come leggeresti uno scrittore sconosciuto e non chiederti altro di diverso di ciò che chiederesti di questo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scroll Up