Ott 092009
 

Questo blog è partito con un accezione decisamente politica ma non partitica, ultimamente questa scelta sembra apparentemente essersi invertita, ma non è così.
Seguendo dal primo articolo in ordine cronologico la sezione "Polemipolitica" si può notare però -come ammetto- uno spostamento da un modo di esprimersi il più politicamente corretto possibile ad uno sempre più diretto e "cattivo" nei confronti dell’attuale presidente del consiglio. In un primo tempo si trattava di qualche leggera canzonatura e di molti articoli che esulavano dalla sua persona, ultimamente invece sembra esserci un’accentratura su di lui.
Voglio chiarire tuttavia una cosa importante: questo blog non ha cambiato il suo spirito di una virgola, e mai la cambierà, non è -ne il blog ne io lo siamo- schierato partiticamente, non è un blog ne di destra ne di sinistra, ne di centro, ne di sopra ne di sotto, tuttavia ritengo giusto e doveroso schierarsi contro ciò che porta danni alla nazione in cui vivo, alla gente con cui vivo, è semplicemente dovuto a questo il polemizzare sulle notizie false sull’Abruzzo o sull’avere un presidente del consiglio palesemente colluso con fatti illeciti.
Non mi sbilancerò mai nel dire se preferisco una volta eliminati alcuni problemi, un governo che sia di destra o di sinistra, e non escludo che indipendentemente che al governo vi sia destra o sinistra io mi trovi nuovamente a polemizzare su comportamenti.
Riconosco che non esiste una sinistra decente e che non esiste una destra decente alternativa all’attuale presidente, ciò non toglie che non posso tollerare in alcun modo -e credo che nessun italiano dovrebbe farlo- di avere un rappresentante della nostra nazione che renda ridicola la nazione stessa e che faccia i propri interessi fregandosene della nostra immagine, questo indipendentemente da tutto il resto della politica, delle tasse e di qualsiasi altra cosa il suo governo faccia nel bene e nel male.
Non sono un uomo di sinistra, voglio semplicemente che non possano arrivare al governo (ma anche all’opposizione) pregiudicati e persone colluse con situazioni illegali.



Tutto ciò che leggi qui dentro è una libera rielaborazioni di vissuti, sogni e immaginati. Non rispecchia necessariamente la mia realtà. Se chi legge presume di interpretare la mia vera persona sbaglia. Se chi legge presume che tutto sia inventato sbaglia parimenti. Se tu che leggi mi conosci, leggimi come leggeresti uno scrittore sconosciuto e non chiederti altro di diverso di ciò che chiederesti di questo.

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

© Staipa's Blog: esercizi di stile, poesia o urla. Privacy Policy Grafica sviluppata da Marika Petrizzelli
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: