Staipa’s Blog

Il Blog di Stefano Giolo

Parliamo anche dei dati rubati a Linkedin?

In questi giorni ha fatto grande scandalo il furto di dati da 533 milioni di utenti Facebook di cui anche io ho parlato in Parliamo dei dati rubati a Facebook? (https://wp.me/pQMJM-2i1), prevedibilmente invece il furto degli stessi dati a 500 milioni di utenti su Linkedin ha fatto poco notizia.

Se nel caso di Facebook si è parlato di quasi il 20% degli utenti per Linkedin invece, considerato che il suo numero totale di iscritti è poco al di sotto di 740 milioni significa più del 65%. L’Italia è tra i paesi con il più altro numero di iscritti.

I dati sono stati messi in vendita su un forum nel Dark Web, al modico prezzo di 2 dollari per 2 milioni di dati, o di 1.800 euro per il pacchetto completo.

Come ha commentato Linkedin il furto di dati?

Linkedin a riguardo ha rilasciato un comunicato ufficiale (https://news.linkedin.com/2021/april/an-update-from-linkedin) in cui dichiara che dopo aver analizzato i dati “si tratta in realtà di un’aggregazione di dati provenienti da una serie di siti Web e società”, sostenendo quindi che non vi sia stato nessun furto di dati privati ma che siano stati estratti solamente dati disponibili sui profili pubblici.

Continua a leggere

Scroll Up

Questo sito usa cookies per fornirti la migliore esperienza. Se sei d'accordo clicca sul tasto 'Accetta cookies', altrimenti controlla la privacy cookies policy e scegli nel dettaglio.

Impostazioni Cookie

Di seguito puoi scegliere quale tipo di cookie consentire su questo sito Web. Fai clic sul pulsante "Salva impostazioni cookie" per applicare la tua scelta.

FunzionaliQuesto sito utilizza cookie funzionali. Questi cookie sono necessari per farlo funzionare.

AnaliticiQuesto sito utilizza cookie analitici per consentire di analizzarne l'uso e le visite alle pagine allo scopo di migliorare l'esperienza utente.

Social mediaQuesto sito web inserisce cookie di social media per mostrarti contenuti di terze parti come YouTube e Twitter. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

AltriQuesto sito inserisce cookie di terze parti da altri servizi di terze parti che non sono analitici, social media o pubblicitari.