Mar 202009
 

Guardo le tue foto ogni tanto.
Ho detto che non mi va di farlo ed è vero, ma ogni tanto le guardo.
Osservo il cambiamento negli anni del tuo sorriso, del tuo sguardo.
Guardale anche tu le tue foto talvolta.
Guarda le foto vecchie, le foto meno vecchie, le foto di oggi. Potrei quasi darti delle date precise.
Guarda il tuo volto.
Non sei più tu, non sei più il tuo sorriso, non sei più il tuo sguardo e non serve a nulla sofisticarti con una pettinatura nuova, con un trucco nuovo, con una giacca nuova, con delle scarpe più costose.
Sei tu a non essere più tu, sei tu a non stare bene da un po’ a questa parte.
Ed io da lontano ti osservo, osservo anche le mie di foto che nel tempo cambiano paradossalmente al contrario delle tue.
Lo sai conosco ogni dettaglio del tuo volto, ogni piega, ogni neo, ogni lentiggine nascosta visibile solo con la giusta luce, conosco ogni espressione, ogni infinitesimo.
Ti stai perdendo.
Stai perdendo il tuo stesso valore intrinseco.
Stai perdendo te stessa e ne sono certo.
Rialzati. Prendi in mano la tua vita e rialzati è ora ormai



Tutto ciò che leggi qui dentro è una libera rielaborazioni di vissuti, sogni e immaginati. Non rispecchia necessariamente la mia realtà. Se chi legge presume di interpretare la mia vera persona sbaglia. Se chi legge presume che tutto sia inventato sbaglia parimenti. Se tu che leggi mi conosci, leggimi come leggeresti uno scrittore sconosciuto e non chiederti altro di diverso di ciò che chiederesti di questo.

  Nessuna risposta a “Le tue foto.”

  1. Questo commento potrebbe suonare, forse, un po’ narcisista, ma è solo un modo per dirti che a volte, come è successo a me, le persone cambiano in un modo che forse non capisci…io per anni sono andata in giro vestita con jeans e grandi felpe informi, non mi truccavo, mi sentivo un po’ timida, non ritenevo di avere cose intelligenti da dire. Poi per una serie di ragioni, sono cambiata, e molto. Ho conosciuto qualcuno che mi ha fatto capire che anche io potevo essere intelligente, interessante, intrigante…Sono stata ammessa ad un progetto di ricerca che mi è costato molto sforzo e fatica, ma che alla fine mi ha dato molta soddisfazione, e che mi è valso il riconoscimento anche da parte di docenti con molta pi

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

© Staipa's Blog: esercizi di stile, poesia o urla. Privacy Policy Grafica sviluppata da Marika Petrizzelli
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: