Staipa’s Blog

Il Blog di Stefano Giolo

Come funziona la compravendita di followers?

Tempo di lettura 4 minuti

Oggi giorno le persone che ambiscono a potersi chiamare influencer, sono molte e spesso sono disposte a qualunque modo per raggiungere quell’obbiettivo. Sembra verosimilmente raggiungibile se lo si pensa in termini di followers: la tendenza è quella di fare l’equazione più followers = più valore così i servizi che vendono seguaci stanno diventando sempre più popolari. Ma è una scelta sensata?

Innanzi tutto, va considerato che i followers non significano molto. Avere migliaia di seguaci che non guardano cosa pubblichi, che non interagiscono, che non commentano è del tutto inutile e perché un’azienda vi consideri influencer i dati che le interessano sono appunto la quantità di persone che interagiscono realmente. Per loro la pubblicità che veicolate è efficace solamente se potete dimostrare che chi vi segue la vede.

Per sopperire a questa evidente mancanza molti venditori di followers fanno proclami come solo follower italiani, solo follower maggiorenni, i follower ti seguiranno autonomamente, solo follower interessati. Ma come funziona realmente?

Dal punto di vista di chi vuole farsi seguire il meccanismo è piuttosto semplice: si trova un sito che si occupa di questo tipo di servizi, si paga con carta di credito ed entro poche ore i follower cominciano ad arrivare. Follower reali, persone vere, non profili creati per l’occasione o bot. Anche migliaia in meno di una settimana. Ma sono davvero utenti interessati? Sono davvero utenti che interagiranno attivamente?

Analizzerò in questo articolo due metodi che vengono utilizzati.

Acquisto followers attraverso gruppi Telegram

Una volta che si avrà pagato per ricevere followers, in maniera a noi trasparente il profilo verrà segnalato in gruppi telegram di aspiranti follower pagati.

Ne esistono molti e sono piuttosto auto esplicativi.

L’aspirante follower si registra, segue le istruzioni e comincia a guadagnare. Nel gruppo inizieranno a comparire i profili di persone che hanno pagato per aumentare i propri seguaci e a ogni profilo seguito, o like o commento verrà incrementato il bilancio dell’aspirante follower di qualche millesimo di euro. A forza di accumulare potrà ricevere in cambio, a seconda del bot, buoni amazon, ricariche PayPal o premi di altro genere.

Spesso esiste anche un sistema di livelli, dopo un certo numero di azioni portate a buon fine il livello cresce e di conseguenza crescono i guadagni. I gruppi poi si auto popolano perché portando amici all’interno del gruppo si ricevono ulteriori premi.

Acquisto followers attraverso pagine Instagram

Lo chiamerei il metodo dell’ammmmore, perché la gran parte delle volte su questa leva si basa. Una volta pagato il proprio profilo verrà suggerito in pagine molto popolate con titoli legati all’amore, gruppi che all’apparenza somigliano a metodi per incontrare e conoscere nuove persone.

In questo caso i follower stessi delle pagine amorose verranno convinti a seguire profili per loro pseudo casuali nella speranza di avere qualche genere di speranza di incontrare un’anima gemella. Cosa che difficilmente avviene se i profili consigliati sono quelli paganti di qualche aspirante influencer.

Ma se ho tanti follower perché non dovrebbero interagire?

Ammetto che se sei una ragazza e hai acquistato followers attraverso un sistema come il secondo potresti trovare molti ragazzi allupati che interagiscano con le tue foto, almeno finché non si stufano e vanno a interagire con le foto di un’altra. Ma nel caso di pagine aziendali o di contenuti più sobri, è molto improbabile che chi ha seguito pagato da un gruppo telegram o in cerca del grande amore abbia un reale interesse con i contenuti specifici del profilo seguito. Probabilmente non smetteranno di seguirlo semplicemente perché è noioso andare sul profilo e togliere il follow, ma difficilmente se il tema non è di loro interesse interagiranno.

Qual è quindi il modo migliore per ricevere tanti followers?

Di guide su questo argomento c’è pieno internet, ma l’unico modo reale è pubblicare buoni contenuti e interagire con gli altri. Seguire, lasciare like, lasciare commenti, condividere. L’interesse degli altri utenti è lo stesso vostro. Vedere e condividere. Voi condividereste gratuitamente qualcosa senza avere in cambio like, commenti e condivisioni? Gli altri ragioneranno allo stesso modo con voi.
Qualunque altro metodo è da guardare con sospetto, e Instagram stessa lavora li guarda con sospetto, spesso diminuendo la visibilità del profilo o peggio bloccandolo come sospetto.

Leggendo questo articolo ti sono venute delle domande a cui potrei rispondere nei prossimi articoli?

Qui puoi trovare tutte le domande semplici: www.staipa.it/blog/LeDomandeSemplici


Conferenze

Sono disponibile per l'organizzazione di conferenze su Uso consapevole delle tecnologie, e su Come riconoscere le Fake News, o altri temi analoghi. Potete contattarmi attraverso i miei contatti su questo sito. Le conferenze possono essere declinate per formazione per adolescenti, formazione per genitori o formazione per insegnanti. Potete visitare l'apposita pagina Conferenze e Corsi per maggiori informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll Up

Questo sito usa cookies per fornirti la migliore esperienza. Se sei d'accordo clicca sul tasto 'Accetta cookies', altrimenti controlla la privacy cookies policy e scegli nel dettaglio.

Impostazioni Cookie

Di seguito puoi scegliere quale tipo di cookie consentire su questo sito Web. Fai clic sul pulsante "Salva impostazioni cookie" per applicare la tua scelta.

FunzionaliQuesto sito utilizza cookie funzionali. Questi cookie sono necessari per farlo funzionare.

AnaliticiQuesto sito utilizza cookie analitici per consentire di analizzarne l'uso e le visite alle pagine allo scopo di migliorare l'esperienza utente.

Social mediaQuesto sito web inserisce cookie di social media per mostrarti contenuti di terze parti come YouTube e Twitter. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

AltriQuesto sito inserisce cookie di terze parti da altri servizi di terze parti che non sono analitici, social media o pubblicitari.